10 trucchi per scegliere il tuo nome di dominio

nome di dominio

1 – Scegli un nome unico

Se stai cercando di sponsorizzarti l’ideale sarebbe, se possibile, utilizzare il tuo nome e cognome (mariorossi.com o rossimario.com). Anche se il tuo attuale obiettivo non è quello di sponsorizzare te stesso, non è una cattiva idea registrare il tuo nome come dominio, in futuro questo potrà tornarti molto utile. Leggi anche qui.

Se stai commercializzando la tua azienda, dovresti invece vedere invece se il tuo nome commerciale (yourbusiness.com) è disponibile.

Per fare ciò basta utilizzare un motore di ricerca come Google e cercare il nome del sito o del blog desiderato. Se la ricerca mostra il nome desiderato o nomi simili, prova con un nome diverso. Dare al tuo sito web un nome simile ad altri siti esistenti è il primo passo verso il fallimento. Inoltre è importante non scegliere nomi che siano versioni plurali o con errori ortografici dei siti esistenti.

2 – Sposa il tuo nome di dominio

Sembra strano, ma devi essere assolutamente sicuro di amare il tuo nome di dominio. Una volta che è stato impostato, per gli anni a venire il tuo sito rimarrà infatti sotto quel dominio. Se si decide in seguito di rinominarlo, allora si perde tempo, denaro, marchio e posizioni in eventuali ranking. Si consiglia di non cambiare il tuo dominio, una volta che il tuo blog è stato attivato, per una considerevole quantità di tempo.

3 – Più breve è, meglio è

Come abbiamo detto, più breve è meglio è. Se non riesci a ridurre il tuo nome di dominio ad una parola memorabile (quasi impossibile da trovare in questi giorni), allora considera l’aggiunta di una o al massimo due parole in più. La gente non ricorderà mai le lettere a meno che non sia un nome molto accattivante.

4 – Rendilo semplice

Se devi specificare il tuo nome di dominio più di una volta perché sia compreso, allora non funzionerà. Mantieni il tuo nome semplice da ricordare e facile da inserire in una barra degli indirizzi o in un campo di ricerca.

 Perché la semplicità è così importante? Perché non vuoi che i tuoi futuri visitatori inseriscano erroneamente il tuo nome e siano indirizzati a un altro sito. Un esempio classico è il famoso sito di social media, Flickr.com, introdotto nel 2005. Quattro anni dopo, la società è stata costretta ad acquisire Flicker.com per una grande somma di denaro al fine di reindirizzare i molti visitatori che scrivevano male il nome del loro dominio. Se sei comunque determinato ad avere un nome complicato, assicurati che siano disponibili anche i domini con un nome simile al tuo, prestando particolare attenzione agli errori di ortografia comuni, in modo da poterli registrare e reindirizzare i visitatori al vostro dominio principale.

5 – Controllare i social network

Prima di registrare il nome di dominio desiderato, è sempre una buona idea controllare i social network per trovare eventuali conflitti con il nome. Per mantenere il nome del tuo sito senza doverlo cambiare e per costruire il tuo marchio, è meglio che il nome sia disponibile ed univoco. Per esempio: controlla facebook.com/yourdomain, twitter.com/yourdomain – fai una verifica anche qui. TheNorba è un ottimo strumento da usare per vedere se alcuni nomi sono già utilizzati su piattaforme sociali.

6 – Scegli “.com”

Più del 75% di tutti i siti web sono domini “.com”. È ancora l’estensione preferita e la più facile da ricordare. Se la scelta del nome numero uno non è disponibile, prova la tua seconda scelta prima di accettare altri TLD. Ricorda che alcuni browser accettano solo ricerche di un determinato indirizzo nella loro barra degli indirizzi. Se digiti solo il nome del dominio (e chissà quanti dei tuoi utenti lo faranno), ritorneranno quindi al sito “.com”.

7 – Evitare problemi di trademark

Una volta selezionate le scelte migliori per il nome del sito, assicurati di non star violando i diritti di nessun altro marchio. E ‘sempre bene controllare subito, perché eventuali problemi potrebbero comportare la chiusura del sito in un secondo momento. Inoltre, se avete intenzione di includere qualche prodotto di un marchio importante, come Twitter o Facebook, consultate prima i loro termini e condizioni. La maggior parte di loro non vi permetterà di utilizzare il loro nome in qualsiasi parte del vostro dominio.

8 – Nessun numero o trattino

I numeri e i trattini (specialmente i trattini) causano confusione. Evitali a tutti i costi. Anche qualcosa di così semplice e intuitivo come il sito web number1website.com causerà confusione. Fai in modo il tuo nome parli da sé.

9 – Attenzione alle tendenze

Tutto ciò che ha a che fare con qualcosa di trendy, come le attuali tendenze, prima o poi svanirà. Scegli un nome classico, che abbraccia tutte le generazioni e che non è legato a una tendenza o ad una moda. Decidere se qualcosa è una tendenza o meno, è una questione di giudizio personale, ma di solito non è troppo difficile da definire.

10 – Brainstorming

Per iniziare scegli almeno cinque parole o frasi che descrivano l’argomento chiave del tuo sito web. Annotali e poi combinali per creare possibili nomi di dominio. Scegline uno che suoni bene in modo che rimanga ben impresso!

C’è una regola nella pubblicità che dice che quando si introduce un nuovo prodotto, è necessario iniziare creando un elenco di dieci possibili nomi. I primi tre sono facili da trovare e non ci vuole molto sforzo per arrivare a cinque o sei nomi, ma quando si arriva all’ultimo, si rimane puntualmente privi di idee. Utilizzando lo schema sopra descritto, scegli il migliore dal tuo elenco e sei sulla buona strada. Non aver paura di chiedere consiglio ad alcuni amici o conoscenti. Questo è il modo migliore per aiutarti a scegliere un nome di dominio efficace!

Se hai dei consigli, ti invito a lasciare un commento qui sotto e a condividere la tua esperienza. Mi piacerebbe davvero rendere questo post una risorsa utile per tutti. Allo stesso modo, se hai domande per me, lascia un commento e farò del mio meglio per risponderti in tempi brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare report di navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .