Aumentare gli Iscritti della tua Newsletter (8 Modi Infallibili)

Aumentare gli Iscritti della tua Newsletter

Il modulo di iscrizione alla newsletter dovrebbe essere più che un opzione. Ma è così che molte aziende e blogger lo trattano – un piccolo pulsante in un angolo nascosto del sito web. Peccato, perché con un po d’impegno, puoi trasformare il tuo modulo di iscrizione in un vero e proprio patrimonio, utilissimo per aumentare gli iscritti della tua newsletter,  le tue mailing list, la tua visibilità, i tassi di click e il coinvolgimento.

Se impieghi un po’ di tempo per rendere il modulo di iscrizione alla tua newsletter più impegnativo, la tua lista di iscritti crescerà e scoprirai di avere a disposizione uno strumento di marketing e di sensibilizzazione molto efficace.

  1. Dove inserire il modulo di iscrizione per aumentare gli Iscritti della tua Newsletter?

In base a dove collochi il modulo di iscrizione alla newsletter, puoi avere un impatto significativo sul numero di persone che si registrano effettivamente. Sfortunatamente, non esiste un’unica posizione ottimale,ma  ci sono alcune buone tecniche da considerare quando devi scegliere dove porre la Call to Action di registrazione.

  • Inserisci il modulo di iscrizione alla newsletter in un punto in cui sicuramente i tuoi utenti guarderanno. Inserisci il tuo modulo in aree comunemente trafficate, come un’intestazione o un piè di pagina.
  • Considera più moduli di iscrizione. Basterà inserirli in varie aree del sito Web, ad esempio alla fine di ogni post del blog (ma prima dei commenti). In questo modo, gli utenti sono invitati a registrarsi prima di passare alla prossima cosa che intendono fare.

Se hai difficoltà a trovare il posto perfetto per il modulo di iscrizione alla newsletter, puoi sempre eseguire alcuni semplici test A / B, inserendo il modulo in più posizioni e monitorando i risultati.


Leggi anche questo articolo consigliato per te: COME CREARE UNA NEWSLETTER GRATIS


  1. Rendi il tuo modulo di iscrizione alla newsletter user-friendly

Qualsiasi modulo di iscrizione alla newsletter deve essere intuitivo e facile da usare. Molte aziende e gruppi sociali commettono l’errore di provare a strappare una quantità significativa di informazioni ai loro abbonati alla newsletter. Sfortunatamente, gli utenti moderni hanno poca pazienza per compilare moduli di iscrizione lunghi con molti campi. I migliori moduli per l’iscrizione alle newsletter sono generalmente brevi.

Tutto quello che devi veramente raccogliere da un nuovo iscritto è un indirizzo email:

  • La maggior parte dei tuoi utenti sa che tutto ciò di cui hai veramente bisogno è un indirizzo email, il che significa che potrebbero diventare un po’ sospettosi se inizi a chiedere informazioni personali. Un singolo campo per l’iscrizione alla newsletter ti farà sembrare più affidabile.
  • Il tuo modulo di iscrizione via email è più flessibile quando è solo un campo, il che significa che hai più opzioni in termini di dove collocarlo.
  • Raccogliere solo un indirizzo email ora ti dà l’opportunità di contattare gli utenti in futuro per raccogliere più dati – e ogni possibilità di contattare i tuoi utenti è un’opportunità per fare una buona impressione.
  1. Crea un’offerta istantanea per i nuovi iscritti

Questo è un vecchio trucco, ma ancora efficace. E un modo per farlo è attraverso un incentivo diretto. Spesso, questo prende la forma di un E-Book o di uno sconto inserito nell’e-mail introduttiva per una cnsulenza personalizzata.

È importante offrire qualcosa di valore e significativo. Se l’utente ritiene che lo sconto o l’E-Book non valga il suo tempo, potrebbe finire con l’annullamento immediato dell’iscrizione.

Ci sono diversi vantaggi nell’offrire questo tipo di sconto:

  • L’utilizzo di offerte, codici sconto o coupon specifici per l’e-mail introduttiva può aiutarti a tenere traccia del comportamento degli iscritti alla newsletter.
  • Questo tipo di email introduttiva ti dà l’opportunità di fare una buona impressione su un nuovo iscritto, però deve rimanere duratura nel tempo.
  • Gli utenti hanno maggiori probabilità di effettuare acquisti più grandi quando utilizzano questo tipo di sconto o codice coupon.
  1. Usa altre forme di media

Puoi usare altre forme di media per indirizzare gli abbonati alle tue newsletter. Esistono due forme di media che sono diventate particolarmente popolari nelle iscrizioni alle newsletter di oggi:

  • Podcast: fondamentalmente la versione Internet di un programma radiofonico, i podcast sono incredibilmente popolari perché sono facili da produrre e facili da usare per gli utenti. Ascoltare un podcast in auto o sul bus, per esempio, è abbastanza semplice. E si può imparare molto da un podcast.
  • Webinar: molte suite di software basate sulle competenze hanno recentemente iniziato a utilizzare i webinar per suscitare interesse riguardo ai loro ultimi aggiornamenti software e per generare iscrizioni alle newsletter. Questa strategia sta diventando molto comune perché è davvero efficace. Un webinar fornisce una quantità di valore talmente significativa, che all’utente sembrerà una cosa di poco conto iscriversi in cambio a una newsletter.

L’utilizzo dei media per invogliare le registrazioni funziona al meglio quando offri qualcosa di valore ai tuoi utenti, clienti e abbonati.

  1. Utilizza un invito all’azione convincente

Chiedi a qualsiasi copywriter e ti dirà che una delle cose più difficili da scrivere è un invito all’azione su un pulsante. Deve essere breve, soft e avvincente, ma hai solo due o tre parole al massimo per farlo. Ogni modulo di iscrizione alla newsletter avrà bisogno di una CTA di qualche tipo, e quelle che funzionano meglio di solito sono più interessanti di un “Clicca qui”.

In effetti, anche la parola “Submit” è passata un po’ di moda, in quanto induce gli utenti a mettere in discussione proprio quello a cui si stanno arrendendo: regalare a qualcuno una grande quantità di dati personali.

Anche qualcosa come “Abbonati qui” è andato in disuso. Invece, prova a inventare qualcosa di specifico per la tua azienda o il tuo gruppo o per quello che stai offrendo con la tua newsletter. Ad esempio:

  • Unisciti oggi!
  • Iscriviti!
  • Scarica ora!
  • Prenota il tuo posto!
  1. Sii chiaro su come gestirai i dati

I clienti più esperti sono fin troppo consapevoli di quanto siano preziosi i loro dati, in particolare quando includono il propro indirizzo email. Ecco perché se hai intenzione di chiedere l’indirizzo email di qualcuno, è una buona idea dedicare un po’ di tempo e descrivere esplicitamente come verranno utilizzati i dati, o semplicemente collegarti alla tua politica sulla privacy, anche se, in realtà, questo è un requisito GDPR.

Hai a disposizione diverse opzioni al riguardo:

  • Puoi pubblicare un messaggio generale che rassicuri gli utenti sul fatto che il loro indirizzo email sarà utilizzato solo per scopi interni.
  • Puoi essere breve e incisivo con un messaggio come “Comprendiamo quanto siano preziosi i tuoi dati”.
  • Questo disclaimer non dovrebbe essere ingombrante, ovviamente – non devi attirare l’attenzione su di esso e non è nemmeno il caso di utilizzare un font troppo piccolo. Un carattere ridotto potrebbe far sembrare che stai cercando di nascondere qualcosa.
  • Consenti ai clienti e agli utenti di sapere quali tipi di email possono aspettarsi dalla tua azienda o dal tuo gruppo.

È incredibilmente importante essere completamente onesti e trasparenti su come verranno utilizzati i dati. Non fuorviare in alcun modo gli utenti, specialmente quando si tratta di dati personali!

  1. Offri ai tuoi lettori qualcosa di valore

L’idea alla base di ogni newsletter è che offri ai tuoi lettori qualcosa di valore. Quel valore è un tipo di valuta, se rendi la tua newsletter leggibile e pertinente. Ma è possibile fare un ulteriore passo avanti, creando una newsletter che offre un valore esclusivo. Questo spesso si presenta sotto forma di informazioni: una tattica comune è quella di offrire ai tuoi lettori “consigli e trucchi esclusivi”.

Ciò che offri dipenderà dalla tua nicchia, dall’organizzazione o dal modello di business. Ma è una strategia utile visto che a nessuno piace l’idea di perdersi qualcosa di unico. Pertanto, quando offri un valore esclusivo, è più probabile che aumentino le sottoscrizioni.

Ma, e non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, è più importante che mai che tu mantenga quella promessa. Quando fai appello all’esclusività, fai una promessa al lettore che le tue informazioni – o qualsiasi altra cosa di valore che aggiungi – varrà la pena. Mantenere quella promessa farà felici i tuoi lettori e aumenteranno le tue iscrizioni.

  1. Rendilo piacevole

I tuoi lettori giudicheranno il tuo sito web anche in base all’apparenza, non puoi trascurare questo aspetto. Giudicheranno in questo modo anche il modulo di iscrizione realizzato per aumentare gli Iscritti della tua Newsletter. Più lavori sul design, dai campi di moduli alle CTA, più sarà facile convincere i tuoi lettori a iscriversi.

  • Utilizza in modo strategico il marchio della tua attività o del tuo gruppo durante la progettazione del modulo.
  • Assicurati che il tuo modulo sia leggibile: fai in modo che le persone vedano a cosa si stanno iscrivendo. 
  • Assicurati che il tuo design funzioni perfettamente sia su desktop che su apparecchi mobili. Quasi la metà delle iscrizioni proviene da telefoni cellulari, quindi è fondamentale.
  • Usa il design del modulo di iscrizione alla newsletter per farlo risaltare rispetto al resto del tuo sito web, richiamando l’attenzione sul campo di registrazione.

Se il modulo di iscrizione per aumentare gli Iscritti della tua Newsletter sembra obsoleto o incompleto, gli utenti potrebbero trovare l’esperienza spiacevole e decidere di non fidarsi di te, quindi di non darti il loro indirizzo email. Assicurarsi di avere un design accattivante è essenziale quando si tratta di rassicurare gli utenti e aiutarli a fidarsi di te.

Conclusioni

Dopo aver elencato gli 8 Modi  per aumentare gli Iscritti della tua newsletter,  è importante ricordare che qualsiasi mailing list rappresenta solo l’inizio del percorso. I tuoi utenti e i tuoi iscritti si aspettano un certo livello di contenuti di qualità, quindi è una buona idea investire un po’ di tempo ed energie nella creazione di una fantastica newsletter.

Soddisfare le aspettative della tua lista di abbonati può essere una sfida interessante. Una volta che hai la mailing list pronta, inizia a ricercare modi creativi per massimizzare il numero di iscritti. Vedrai che, nel lungo periodo, varrà la pena dedicare tempo, energia e impegno al modulo di iscrizione alla newsletter.

Se hai dei consigli, ti invito a lasciare un commento qui sotto e a condividere la tua esperienza. Mi piacerebbe davvero rendere questo post una risorsa utile per tutti. Allo stesso modo, se hai domande per me, lascia un commento e farò del mio meglio per risponderti in tempi brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare report di navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .