40 cose da sapere prima di iniziare un blog (Terza Parte)

cose da sapere prima di iniziare un blog

Avviare un blog per la prima volta è un’esperienza incredibile, ma difficile, è un duro lavoro e ci sono molte insidie ​​lungo la fase di realizzazione. Soprattutto se è la tua prima volta. Ci sono così tanti “trucchi”, cose da fare, infatti, abbiamo creato una lista completa di 40 cose da sapere prima di iniziare un blog, 40 cose che abbiamo diviso in più articoli e che pubblicheremo settimanalmente. In questo modo, ti aiuteremo a fare meno errori possibili.

6) Usa i social media per generare molte conversioni

I social media e i blog sono strettamente collegati, e bisogna sfruttarli entrambi in modo sinergico. Non c’è niente di più frustrante che passare quattro ore a scrivere un post sul blog, e non ottenere nessun commento e nessuna condivisione.

Questo, tuttavia, accade alla maggior parte delle persone, perché non sfruttano in modo efficace i social media: li usano come piattaforma editoriale dove si limitano a pubblicare i propri post del blog. I social media non sono un feed RSS!

Quindi, come usare i social media nel modo giusto?

Tramite il networking e l’essere social: inizierai a notare che quasi tutto nel blogging ruota intorno al networking.

Suggerimento: anche se sui social media non puoi automatizzare tutte le pubblicazioni perché le persone se ne accorgerebbero, puoi usare alcuni strumenti di automazione per coinvolgere i tuoi follower. Ad esempio, puoi utilizzare Narrow per interagire con gli utenti di Twitter che parlano di argomenti rilevanti per il pubblico che vuoi attirare. Oppure usa uno strumento gratuito come Revive Old Post  per ottenere più visualizzazioni.

7) Crea  immagini di alta qualità

Creare immagini di alta qualità non solo è facile, ma anche economico e veloce, ed è un must nel mondo altamente competitivo di oggi. Se guardi i migliori blog del tuo settore, vedrai che usano molte immagini di qualità.

Le immagini rendono più facile per le persone leggere i tuoi contenuti, contribuiscono a farle restare più a lungo sulla tua pagina e aiutano i lettori a comprendere meglio le informazioni che stai dando loro.

Quindi come creare immagini fantastiche?

Ecco tutti gli strumenti necessari:

  • Canva – uno strumento di progettazione per i non designer. Gratuito, ma disponibile anche nella versione da 10 € al mese con funzionalità aggiuntive, come il ridimensionamento immediato delle immagini.
  • Relay That – Un fantastico strumento per la creazione di immagini che, a differenza di Canva, non necessita nemmeno che tu progetti tutto da solo: bastano alcuni pulsanti per ottenere l’immagine che vuoi. Puoi provare una demo gratuita o pagare 16 € al mese per il pacchetto base.
  • Unsplash – Una directory di foto stock gratuite e di alta qualità.
  • Foto MyStock – Simile a Unsplash, con ancora più foto.
  • Iconfinder – Ottieni icone di alta qualità per pochi euro.

Suggerimento: aggiungi grafici se sono pertinenti. Visualizzare i dati sotto forma di grafico aiuta i lettori a elaborarli rapidamente e dà al post un aspetto più professionale.

8) Formatta il tuo post sul blog per dargli un aspetto autorevole

Proprio come le belle immagini facilitano di lettura e aumentano il coinvolgimento del lettore, allo stesso modo un pezzo ben formattato ha un’aria più dignitosa. Ammettiamolo: le persone non leggono più tutto parola per parola. Il lettore medio di internet è superficiale: c’è troppo contenuto e troppo poco tempo per fare ogni cosa.

È qui che entra in gioco la formattazione. Un post ben formattato facilita la lettura così i visitatori hanno il tempo di capire se il post vale il loro tempo, e se lo ritengono opportuno continueranno la lettura. Quindi come fare una buona formattazione?

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Dividi il testo lungo in paragrafi con intestazioni e sottotitoli
  • I paragrafi devono essere brevi, non più di 3-5 righe
  • Utilizza elenchi puntati e numerati per indicare le informazioni chiave
  • Usa il grassetto e il corsivo per i punti chiave (ma non usarli entrambi allo stesso tempo)
  • Aggiungi immagini di qualità (la regola è di usarne una ogni 300 parole circa)

9) Utilizza il content upgrade

Sono sicuro che hai sentito parlare di lead magnet. Si tratta praticamente di offrire gratuitamente qualcosa al tuo pubblico, come un eBook, in cambio della loro email.

Il content upgrade è un lead magnet potenziato. Nello specifico si tratta di creare contenuti correlati ad altri post, che ne approfondiscono l’argomento, ma accessibili solo a chi è tanto interessato da decidere di lasciare il proprio contatto. Funzionano bene quando sono creati per aiutare qualcuno a raggiungere l’esatto obiettivo che aveva quando ha visitato la tua pagina. Ma se vuoi che il content upgrade abbia successo deve rispettare alcuni critreri.

Se applichi il content upgrade agli annunci di Facebook è molto più probabile generare conversioni, rispetto a usare il lead magnet facendo del marketing generico. Il segreto del successo, con i content upgrade, è offrirli sin dal primo giorno in cui apri il blog.

Nel prossimo articolo settimanale tratteremo ( Quarta Parte) i seguenti argomenti:

  • Aggiungi la call to action per ottenere il massimo dal tuo pubblico
  • Usa l’influencer marketing
  • Essere sempre in rete
  • Crea una mailing list

Se hai dei consigli, ti invito a lasciare un commento qui sotto e a condividere la tua esperienza. Mi piacerebbe davvero rendere questo post una risorsa utile per tutti. Allo stesso modo, se hai domande per me, lascia un commento e farò del mio meglio per risponderti in tempi brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare report di navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .