Il testo alternativo

Il testo alternativo è una parola o frase che può essere inserita come attributo in un documento HTML per comunicare agli spettatori del sito Web la natura o il contenuto di un’immagine, viene visualizzato in una casella vuota che normalmente contiene l’immagine. Il testo alternativo è utile quando un collegamento immagine non è disponibile a causa di un URL rotto o modificato o di qualche altro problema.

Un attributo alt inizia con la sequenza di caratteri alt = e quindi contiene il testo alternativo tra virgolette. Ad esempio, l’attributo alt = “Onde Alte” potrebbe apparire nel tag immagine HTML di una fotografia con onde alte durante una mareggiata. Nella maggior parte dei browser, passando il puntatore su un’immagine contenente un attributo alt, il testo alt viene visualizzato all’interno di una piccola casella sotto il puntatore.

Quando si sceglie il testo alternativo, è importante assicurarsi che indichi agli spettatori il più possibile sull’immagine, utilizzando il minor numero possibile di parole. Questa considerazione diventa sempre più importante in quanto le immagini diventano fisicamente più piccole. Se il testo alternativo è troppo lungo, potrebbe richiedere troppo spazio per adattarsi all’interno del rettangolo dell’immagine.

Gli attributi di alt devono sempre andare all’interno dei tag immagine, anche se non sono richieste caselle di alt. Se l’autore della pagina Web non desidera che venga visualizzata una casella alt in combinazione con un’immagine, nel tag immagine deve essere inserito un attributo alt vuoto per garantire che una sequenza di caratteri predefinita che mostra l’indirizzo Web dell’immagine non venga visualizzata quando lo spettatore aleggia puntatore sull’immagine.

Il testo alternativo è un buon posto in cui inserire parole chiave pertinenti per migliorare l’ottimizzazione dei motori di ricerca del tuo sito web (SEO). Tuttavia, la pratica di inserire un gran numero di parole chiave nei contenuti Web – è sconsigliata. Secondo Google, la pratica non è solo non etica, ma anche inefficace

Il formato migliore per il testo alternativo è sufficientemente descrittivo, ma non contiene alcun tentativo di spamming per riempire le parole chiave. Se riesci a chiudere gli occhi, chiedi a qualcuno di leggere il testo alternativo e di immaginare una versione ragionevolmente accurata dell’immagine, sei sulla strada giusta.

Perché l’alt text è importante?

Il suo scopo originale  è quello di descrivere le immagini ai visitatori che non sono in grado di vederle. Questo include screen reader e browser che bloccano le immagini, ma include anche utenti ipovedenti o che non sono in grado di identificare visivamente un’immagine. Includere il testo alternativo con le tue immagini garantisce che tutti gli utenti, indipendentemente dalle capacità visive, possano apprezzare il contenuto del tuo sito.

L’utilizzo di testo alternativo sulle tue immagini può migliorare l’esperienza dell’utente, ma può anche aiutarti a ottenere vantaggi SEO espliciti e impliciti. Insieme all’implementazione del titolo dell’immagine e delle pratiche di denominazione dei file, anche il testo alternativo potrebbe contribuire all’immagine SEO.

Mentre la tecnologia di riconoscimento delle immagini dei motori di ricerca è notevolmente migliorata nel corso degli anni, i crawler di ricerca non riescono ancora a “vedere” le immagini su una pagina del sito web come possiamo, quindi non è saggio lasciare l’interpretazione unicamente nelle loro mani. Se non capiscono o sbagliano, è possibile che tu possa classificare parole chiave non intenzionali o perdere del tutto la classifica.

Come  scrivere un buon testo alternativo?

  1. Descrivi l’immagine nel modo più specifico possibile. 
  2. Usa una descrizione  breve. Gli screen reader più famosi interrompono l’alt text di circa 125 caratteri, quindi è consigliabile mantenerlo su quel numero di caratteri o meno.
  3. Usa le parole chiave Alt text ti offre un’altra opportunità di includere la tua parola chiave  su una pagina, e quindi un’altra opportunità per segnalare ai motori di ricerca che la tua pagina è altamente rilevante per una particolare query di ricerca. Mentre la tua prima priorità dovrebbe essere descrivere e fornire contesto all’immagine, se ha senso farlo, includi la tua parola chiave nel testo alternativo di almeno un’immagine nella pagina.
  4. Non usare immagini come testo. Poiché i motori di ricerca non sono in grado di leggere il testo all’interno delle immagini, è necessario evitare di utilizzare le immagini al posto delle parole. Se devi farlo, spiega cosa dice la tua foto nel tuo alt text.
  5. Non includere “immagine di”,nel testo alternativo. È già scontato che il tuo testo alternativo si riferisca a un’immagine, quindi non è necessario specificarlo.

Se hai dei consigli, ti invito a lasciare un commento qui sotto e a condividere la tua esperienza. Mi piacerebbe davvero rendere questo post una risorsa utile per tutti. Allo stesso modo, se hai domande per me, lascia un commento e farò del mio meglio per risponderti in tempi brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare report di navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .